Marco Spagnoli

I intend to live forever. Or die trying...Groucho Marx

admin

Marco Spagnoli (Napoli, 1970) Laureato in filosofia nel 1995 (Storia delle Istituzioni Sociali e politiche), critico e giornalista cinematografico, da oltre diciotto anni si occupa di cinema e di spettacolo per diverse riviste cartacee e su Internet. Condirettore di Primissima Trade collabora a Il Giornale dello Spettacolo, Primissima, Cinema & Video International, Nick, Vivilcinema, DNews, La Rivista del Cinematografo, Robot e Fantascienza.com. Scrive dall’Italia per la rivista tedesca di Cinema, Blickpunkt Film. Ha collaborato in passato anche con Tv Sorrisi e Canzoni, Il Venerdì di Repubblica, Novella2000, Gioia, Dvd World, RockStar, New Age, Acid Jazz, Numéro Beaute, Il Cinemotore, Cinema.it e The Guide. E’ stato responsabile del settore cinema per Time Out - Roma e per il Canale Cinema del portale Internet della Rai. E’ il Direttore Artistico del Galà del Cinema e della Fiction in Campania, degli Italian Dvd Awards e del Premio Golden Graal. Vicedirettore del Festival di Bari – Per il Cinema Italiano 2009 e 2010, è stato selezionatore e Vicedirettore del Festival di Taormina per le edizioni 2005 e 2006 e Vicedirettore del RomaFictionFest2007. Membro del Comitato Esperti del RomaFictionFest2008 e 2009 è consulente della Casa del Cinema di Roma. Attività di consulenza che in passato ha svolto anche per il Festival Terra di Siena diretto da Carlo Verdone, per il Festival OST2008 di Reggio Emilia, per il Festival di Ragusa, per l’Italian Film Festival di Malta, per il Future Film Festival di Bologna e il Genova Film Festival. Ha pubblicato: La vita è un gioco fatto di centimetri – Conversazioni con Oliver Stone (Reality Book), E’ bello essere Re – Le migliori battute dai film di Mel Brooks (20th Century Fox Home Entertainment), O, Lucky Malcolm! - Conversazioni con Malcolm McDowell e Match Points: Conversazioni con Woody Allen (Aliberti), Tim Burton: Anatomia di un regista cult (Memori Libri), Marilyn Monroe: Come una candela nel vento (StudioUniversal), Big Night – 75 anni di Oscar e Alberto Sordi – Storia di un italiano (AdnKronos Libri), Groucho Marx – Se mi sposi non guarderò mai più un altro cavallo; Leonard Cohen – Le mie canzoni sono come le Volvo durano trent’anni e Dediche d’autore (StampAlternativa), Napoli 1799 e Parigi 1815 (Edizioni La Città del Sole – Istituto di Studi Filosofici di Napoli). Ha curato i contenuti speciali per una serie di Dvd prodotti e distribuiti da Istituto Luce, Medusa, Fandango e 20Th Century Fox Home Entertainment. Ha ideato e diretto il film di montaggio Hollywood sul Tevere presentato in anteprima mondiale nella sezione Controcampo Italiano della Sessantaseiesima Edizione della Mostra del Cinema di Venezia. E’membro dell’Accademia del David di Donatello.

7 miracles su Avvenire

Aldo Grasso sul Corriere recensisce ‘The Italian Jobs’

A fil di rete 03.03.18

Il cinema sul cinema di Marco Spagnoli

Quattro documentari (Hollywood sul Tevere, Walt Disney e l’Italia: una storia d’amore, Cinecittà Babilonia – Sesso, Droga e Camicie Nere e The Italian Jobs – Paramount Pictures e l’Italia) dedicati al racconto della storia del cinema italiano e americano saranno protagonisti di una rassegna su Marco Spagnoli, giornalista, critico cinematografico, curatore di Festival e di eventi, che nell’ultima decade ha analizzato, tramite i suoi film, il rapporto tra l’America e l’Italia, prodotti e distribuiti da Istituto Luce, Rai Cinema, Paramount Channel, The Walt Disney Company Italia e Nbc Global Networks.

Premiato con un Nastro D’Argento Speciale e un premio Speciale da parte del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici e con due nomination al David di Donatello alle spalle, Marco Spagnoli ha collaborato, nel corso del tempo, con i musicisti Pivio & Aldo De Scalzi e Max Di Carlo, i montatori Patrizia Penzo e Jacopo Reale e il Direttore della Fotografia Niccolò Palomba.
I documentari presentati alla Casa del Cinema ogni mercoledì tra il 24 gennaio e il 14 febbraio con repliche la domenica, sono stati presentati, negli anni, ai Festival di Venezia, Roma, San Paolo del Brasile, Ghent e Mar Del Plata.

Il 24 gennaio (con replica il 28 gennaio alle 17,00) verrà proiettato nella Sala Deluxe, alle 18,00, Hollywood sul Tevere, il film di montaggio che lo ha reso noto, sulla storia del cinema americano in Italia, raccontata attraverso le immagini dell’Istituto Luce, con la colonna sonora originale di Pivio & Aldo De Scalzi.
Il 31 gennaio (con replica il 4 febbraio) sarà la volta di Walt Disney e l’Italia – Una storia d’amore, il racconto del legame tra l’Italia e il produttore americano, tramite i materiali di repertorio di Rai e Istituto Luce, mentre il 7 febbraio (in replica l’11 febbraio) è in programma Cinecittà Babilonia – Sesso, Droga e Camicie nere, la storia della nascita di Cinecittà nel 1937 e il sogno hollywoodiano di Mussolini. Il 14 febbraio ( e il 18 febbraio in replica), infine, sarà presentato il cortometraggio Sweetheart, diretto da Marco Spagnoli e scritto da Nicola Guaglianone, con Marco Giallini e Violante Placido, sull’incontro tra Elvis Presley e Marilyn Monroe che è sul punto di suicidarsi lanciandosi da un ponte di Roma.
A seguire il documentario The Italian Jobs – Paramount Pictures e l’Italia, sulle produzioni Paramount in Italia e i due manager hollywoodiani Pilade Levi e Luigi Luraschi.

Napoli Velata – Intervista a Ferzan Ozpetek

Come un gatto in tangenziale – Interviste

The Italian Jobs – World Premiere

The Italian Jobs – Clip 1

Trailer Motori Ruggenti

Intervista su Motori Ruggenti di FunWeek

Motori Ruggenti: i Giocattoli

Motori Ruggenti: Donne e Canzoni

Motori Ruggenti: Cinema e Libertà

Cars 3 – Motori Ruggenti – La Clip 1

Cinecittà Babilonia – Trailer

Vittoria Puccini racconta ‘La bella e la bestia’

Carlo Verdone parla a #IoFaccioFilm

#IoFaccioFilm – Produttore Esecutivo, Stuntwoman, Fonico

Il Diritto di Contare all’Agenzia Spaziale Italiana

Ficarra e Picone su L’Ora legale

Intervista Alessandro Siani, Carla Signoris – Diego Abatantuono, “Mr.Felicità”