Marco Spagnoli

I intend to live forever. Or die trying...Groucho Marx

Ne ho fatte di tutti i colori

Enrico Lucherini – Ne ho fatte di tutti i colori

Scritto e diretto da

Marco Spagnoli

CAST TECNICO

Soggetto e Regia Marco Spagnoli

Montaggio Jacopo Reale

Direttore della fotografia Niccolò Palomba

Musiche Massimiliano Di Carlo

Fonico Federico Tummolo

Prodotto da Paolo Monaci Freguglia

Marco Spagnoli

Luca Lucini

Raffaello Pianigiani

David Moscato

Vendite Estere                                                           TV Co.

Info@tvco.eu

Ufficio Stampa

Studio Lucherini Pignatelli

Via A. Secchi, 8 – 00197 Roma

Tel. 06/8084282- Fax 06/80691712

email: info@lucherinipignatelli.it

www.lucherinipignatelli.it

Materiali stampa disponibili su

www.lucherinipignatelli.it

Ne ho fatte di tutti i colori

IL FILM

Enrico Lucherini, il più grande press agent italiano si racconta ripercorrendo la sua carriera dagli anni della Dolce Vita fino alla conferenza stampa in cui annuncia il suo abbandono della professione che lui stesso ha portato in Italia, inventando uno stile personale e irripetibile, al punto di dare vita al neologismo ‘Lucherinata’.

Un viaggio – tra passato e presente – arricchito da materiali di repertorio inediti e rari, nel cuore e nella memoria del grande cinema italiano in cui Lucherini è accompagnato da amici e colleghi come Ettore Scola, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone e da talent come la sua ultima ‘scoperta’ Adua Del Vesco.

Ne ho fatte di tutti i colori

Enrico Lucherini, con humour e stile

Girare Enrico Lucherini – Ne ho fatte di tutti i colori è stato un grande privilegio ed un immenso divertimento.

Avere accesso ad Enrico Lucherini e al suo mondo, ha significato, infatti, entrare in contatto con uno dei grandi protagonisti della Storia del Cinema italiano: un intellettuale riluttante, uno stratega della comunicazione, un osservatore divertito e divertente, e – soprattutto – una personalità fuori dagli schemi che da oltre mezzo secolo si diletta a raccontare bugie a scopi promozionali, a costruire carriere indimenticabili, ad aiutare con generosità e passione i protagonisti di quel mondo del cinema di cui lui è parte ed espressione, a lanciare dei film di cui comprende in pieno, come il migliore dei cineasti, qualità e difetti, punti di forza e debolezze.

Personalmente non sono mai stato molto interessato alla cosiddetta ‘Lucherinata’ in quanto tale, ovvero alla notizia inventata, eccessiva e sopra le righe in grado di catturare l’attenzione dei media per lanciare un personaggio oppure un film.

Ad attirarmi di Lucherini sono stati il suo spirito e la sua capacità di controllare sempre la scena su cui si trova. Un grande comunicatore con l’esperienza dell’attore, l’istinto del filmaker, il razionalismo del medico che non è diventato, e la passione dello spettatore, capace di immaginare idee nuove per fare il suo lavoro in maniera unica, affabulando sé stesso e gli altri.

Questo non è un documentario sul più grande press agent italiano. O almeno non solo.

È un viaggio dietro le quinte dello spettacolo italiano, accompagnati dalla migliore guida possibile.

È come entrare nella caverna di Prospero il colto e nobile mago della Tempesta di Shakespeare, il giorno in cui ha deciso di rompere la bacchetta e di lasciare la scena, rivelando così allo spettatore tutti i suoi incantesimi.

Ed è anche un viaggio nel retroscena del teatro di Mangiafuoco, il grande burattinaio che saldamente tiene in mano i fili delle vite e delle storie dei suoi burattini.

Ne ho fatte di tutti i colori è, però, soprattutto un film su un grande talento di cui non basterebbe una vita intera per raccontarne le gesta lecite e perfino quelle inconfessabili.

Questo, però, è anche un film su un protagonista la cui più grande trovata come ha scritto Giuseppe Tornatore, è stata, in fondo, quella di inventare “sé stesso”.

Marco Spagnoli

MARCO SPAGNOLI

(Soggetto & Regia)

Critico e giornalista cinematografico, direttore de Il Giornale dello Spettacolo nel 2009 ha realizzato il film di montaggio Hollywood sul Tevere presentato nella sezione Controcampo Italiano alla Mostra del Cinema di Venezia. Il film è stato candidato ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento. Nel 2011 il documentario Hollywood Invasion è presente a Venezia come Evento Speciale in Controcampo Italiano e candidato al Premio Focal per le opere che utilizzano materiali di repertorio. Nello stesso anno il documentario Giovanna Cau. Diversamente Giovane – storica agente dei più grandi nomi del cinema italiano – viene presentato al Festival di Roma nella sezione Extra. Il documentario ottiene inoltre il Premio Speciale dal Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani per la ‘migliore interpretazione’ della sua protagonista. Riconoscimento che riceve l’anno dopo anche il maestro Giuliano Montaldo per un altro doc di Spagnoli intitolato Quattro Volte Vent’anni presentato in anteprima mondiale al Festival di Roma. Nel 2013 Spagnoli dirige Donne nel Mito: Anna Magnani a Hollywood per Diva Universal la cui Premiere internazionale avviene alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2014 il regista scrive e dirige Walt Disney e l’Italia: Una Storia d’Amore prima produzione europea dedicata a Walt Disney del grande studio hollywoodiano in collaborazione con Kobalt Entertainment.

JACOPO REALE

(Montaggio)

Dopo la laurea in Scienze Politiche a Firenze, nel 2008 inizia ad occuparsi del montaggio video attraverso progetti di ricerca ed un corso biennale alla NUCT a Cinecittà. Ultimamente ha firmato il montaggio di vari documentari, spot e cortometraggi. Con Marco Spagnoli ha montato il documentario Giovanna Cau – Diversamente Giovane, lo Spot Province – Storia d’Italia, Giuliano Montaldo – Quattro Volte Vent’Anni e Walt Disney e l’Italia: Una Storia d’Amore.

Massimiliano ‘Max’ Di Carlo

(Musiche)

Nato a Roma si è diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia. Produttore, compositore e arrangiatore lavora da oltre vent’anni a Hollywood collaborando a diverse produzioni televisive e cinematografiche per gli Studios. A livello discografico ha lavorato con BMG, Sony International, Interscope e EMI. Le sue composizioni sono state pubblicate da Peer Music, BMG e Warner Chappell. Ha al suo attivo diversi successi come compositore e produttore di artisti come Elton John, RuPaul, Donna Summer e Giorgio Moroder. Per il mercato latino americano ha composto e prodotto per RBD, Marta Sanchez, Carlo & Thalia vincendo diversi dischi di platino.