Marco Spagnoli

I intend to live forever. Or die trying...Groucho Marx

Day: Sunday, July 24th, 2011

Ansa: su Controcampo Italiano 2011

Spettacolo

Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Da Patierno a Tognazzi a ‘Controcampo’

24 luglio, 22:31

di Michele Galvan

Ci sono anche Cose dell’altro mondo di Francesco Patierno e Tutta colpa della musica di Ricky Tognazzi tra i film della sezione Controcampo italiano della 68/a Mostra del cinema di Venezia, che si aprira’ al Lido il 31 agosto.

La selezione completa e’ stata annunciata dalla Biennale. Controcampo, la sezione della Mostra che dal 2009 con successo fa il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema italiano, quest’anno presentera’ lungometraggi narrativi, cortometraggi e documentari, tutti in prima mondiale e tutti in competizione nelle rispettive categorie, con due nuovi Premi per i cortometraggi e per i documentari. Un settimo lungometraggio narrativo verra’ annunciato nei prossimi giorni, prima della conferenza stampa della Mostra.

SEZIONE LUNGOMETRAGGI: Film d’apertura e’ ‘Scialla!’, di Francesco Bruni (opera prima), durata 95 minuti; seguiranno ‘Maternity Blues’ di Fabrizio Cattani (opera seconda) 93′; ‘Qualche nuvola’ di Saverio Di Biagio (opera prima), 99′; ‘Cose dell’altro mondo’, di Francesco Patierno, 90′; ‘Cavalli’ di Michele Rho (opera prima), 120′; ‘Tutta colpa della musica’ di Ricky Tognazzi, 97′.

SEZIONE DOCUMENTARI: ‘Black block’, di Carlo Augusto (opera prima), 76′; ‘Piazza Garibaldi’, di Davide Ferrario, 108′; ‘Pugni chiusi’ di Fiorella Infascelli, 60′; ‘Out Of Tehran’ di Monica Maggioni, 61′; ‘Pasta Nera’, di Alessandra Piva, 62′; ‘Quiproquo’, di Elisabetta Sgarbi, 85′.

SEZIONE CONTOMETRAGGI: Film d’apertura ‘Il maestro’ di Maria Grazia Cucinotta, 12′; ‘A chjàna’, di Jonas Carpignano, 18′; ‘Alice’ di Roberto de Paolis, 13′; ‘The Cricket’ di Stefano Lorenzi, 13′; ‘Eco da luogo colpito’, di Carlo Michele Sciririnzi, 15′; ‘Prove per un naufragio della parola’ di Elisabetta Sgarbi, 11′; ‘My name is Sid’, di Giovanni Virgilio, 15′.

SEZIONE EVENTI: ‘La Tratta’ di Barbara Cupisti (opera prima), 61′; ‘Caldo grigio, caldo nero’, di Marco Dentici (opera prima), 80′; ‘L’uomo che nacque morendo’ di Luigi M. Faccini, 96′; ‘Andata e ritorno’ di Donatella Finocchiaro (opera prima), 45′; ‘Dai nostri inviati – La Rai racconta la Mostra del cinema 1968 – 1979′, di Giuseppe Giannotti, Enrico Salvatori, Davide Savelli, 58’; ‘Pivano Blues – Sulla strada di Nanda’, di Teresa Marchesi, 75′; ‘Schuberth – L’atelier della dolce vita’, di Antonello Sarno, 37′; ‘Hollywood Invasion’, di Marco Spagnoli, 60′; ‘Un foglio bianco’ di Maurizio Zaccaro, 91′. La Giuria di Controcampo italiano – presieduta dalla regista Roberta Torre – assegnera’ senza possibilita’ di ex-aequo i seguenti riconoscimenti: – Premio Controcampo (per i lungometraggi narrativi) – Premio Controcampo (per i cortometraggi) – Premio Controcampo Doc (per i documentari) ”La Mostra in questi anni – ha detto il direttore Marco Mueller – ha sempre cercato di sintonizzarsi sulle correnti sotterranee e sulle onde visibili e invisibili del cinema del mondo. Naturalmente non poteva essere impreparata a decifrare e, nei casi fortunati, ad anticipare gli orientamenti piu’ vitali del cinema italiano. La rinascita di una sezione come Controcampo italiano e’ stata una conseguenza di questa attenzione e di questa vocazione a presentare e proporre cantieri narrativi, lavori in corso, ricerche di scenari potenziali del racconto cinematografico italiano. Dopo due anni Controcampo non puo’ che sedimentare e articolare la propria esperienza di vetrina-laboratorio, rimodulando la propria struttura e ‘guardando’ quello che accade o accadra’ nel nostro cinema”.